5 mosse per i perfetti eco-regali di Natale!

 

Ebbene sì, il Natale si avvicina e, come ogni anno, si pone il solito dilemma: “cosa regalo a chi?”.
Se anche voi siete afflitti dalla sindrome dell’ansia pre-natalizia, ecco 5 consigli su come affrontarla e farne uscire intatti sia voi che i vostri portafogli.
-1: per fare un regalo mirato, ovviamente, bisogna conoscere un minimo i gusti del prescelto: cosa mangia, come si veste, che musica ascolta, e anche un po’ quali sono le sue abitudini, giusto per non incappare in quelle situazioni in cui si regala a un vegetariano un bel manuale su come cucinare la carne! Fatto ciò, il resto va da sé, più conosciamo la persona e meno difficoltà e tempo perderemo nella scelta del presente.
-2: guardiamoci intorno, cosa offre il nostro territorio? Scegliamo regali tipici e possibilmente a KM0 piuttosto che le solite grandi marche! I vantaggi? Innanzitutto la freschezza e la facilità nel reperire il prodotto, e, dato che è Natale, faremo felice anche il produttore, arricchendo di seguito il nostro territorio. 
-3: abbiamo bambini in casa? Insegniamo loro la magia del Natale con piccoli pensieri fatti a mano, utilizzando quello che la Madre Natura ci regala! Basta poco per fare felici i piccoli e a volte anche i grandi.
-4: se il destinatario del regalo ha proprio veramente tutto e non sapete cosa regalare, allora buttatevi su dei prodotti tipici da mangiare, magari anche insieme: d’altronde il Natale è condivisione e allora perché non condividere insieme una buona bottiglia di vino locale o un piatto di pasta, magari made in Salos?
-5: il Natale è Natale e visto che in questo periodo dell’anno siamo tutti più buoni, cerchiamo infine di tutelare l’ambiente, magari riciclando la carta dei regali: piccoli gesti che però fanno la differenza!

Commenti